Blocco auto – le misure in Lombardia

Prosegue l’alta pressione (almeno fino a giovedì) e una delle conseguenze più gravi c’è il peggioramento della qualità dell’aria. Soprattutto nelle grandi città del Nord, in questi giorni continuano ad accumularsi sostanze inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera. I livelli polveri sottili (PM10) sono sempre più alti e in molte località, per parecchi giorni successivi, i valori sono risultati superiori alla soglia limite per la salute umana, fissata a 50 µg/m³.
«Da martedì, in base a quanto stabilito dall’Accordo del Bacino Padano, entreranno in vigore le misure antismog di 1° livello nei Comuni delle Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Monza e Brianza e della Città metropolitana di Milano». Lo comunica, in una nota, l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile di Regione Lombardia. Oltre a Bergamo, nel dettaglio ecco l’elenco dei Comuni superiori ai 30.000 abitanti e degli altri Comuni che progressivamente stanno aderendo a titolo volontario oggetto delle limitazioni. Sono la città metropolitana di Milano: Comune di Milano, Paderno Dugnano, Rozzano, Cernusco sul Naviglio, Pioltello, Cologno Monzese, Bollate, Cinisello Balsamo, Corsico, Legnano, San Donato Milanese, Rho, Segrate, Sesto San Giovanni, San Giuliano Milanese e Abbiategrasso; la provincia di Monza: Comune di Monza, Brugherio, Cesano Maderno, Desio, Limbiate, Lissone, Seregno; la provincia di Brescia con il Comune di Brescia, San Zeno Naviglio;Cremona, Mantova e Lodi. «Milano sarà l’unica città italiana a vietare in modo permanente l’accesso in centro a tutti veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 ed Euro 4 senza fap».

Scrivi la tua recensione:

commenti